mi dicono che non scrivo abbastanza


abbastanza ma purtroppo Tokyo divora ogni ora del giorno.
Viaggiare in Giappone è certamente diverso, immersivo, alienante ma anche un pò pericoloso non certo per l’incolumità fisica ma per i nostri abiti.

Mangiare con le bacchette, dalla delicata funzione indicatrice (come osservava Barthes), può essere una difficile e sbrodolante esperienza. Ecco una lista di pericolosità:


Udon*****
Grado di pericolosità massimo per gli spaghettoni in brodo. Nemmeno il cucchiaio vi salverà.  Sconsigliati se siete in una cena di lavoro.

Soba***
Dipende se li mangiate in brodo (meno complicati degli udon ma da non sottovalutare) oppure freddi.

Advertisements

2 Responses to mi dicono che non scrivo abbastanza

  1. cedecini says:

    Anche Renèe a cena da Kakuro san nel palazzo parigino di rue de Grenelle alle prese con ZALU RAMEN pensa che gli spaghetti immersi nella salsa alle noccioline hanno un sapore celestiale ma che non sia facile immergere un metro di spaghetti in una salsa semiliquida e poi ingurgitarlo senza fare danni.Ma siccome monsieur Ozu inghiotte i suoi con destrezza e non certo in silenzio anche lei non si fa più problemi ed aspira con slancio la sua pasta chilometrica. da L’Eleganza del riccio

  2. panapp says:

    Me ne ricorderò quando mi troverò di fronte ad una scodella di udon!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: