Hai voluto la bicicletta…


L’ha strappata al mortadellone, promettendo meno tasse, più soldi, Ronaldinho, matrimoni con ricchi figli, cordate per Alitalia, barzellette, bugie, via ICI, IRPEF, ….
Le ha sparate grosse come al solito perchè lui sa bene di essere riuscito nel grande compito di mischiare e confondere spettacolo e politica, pubblico e privato.  E la maggioranza gli ha dato fiducia.
Mai come oggi le parole di un ex consulente della CIA sembrano così attuali:
“In politica, a differenza che in fisica, le impressioni sono fatti”.
Mi chiedono spesso amici stranieri chi sia Berlusconi e verrebbe da rispondere come parafrasando  Mendini quando parla di Enzo Mari: “è la coscienza della politica italiana” perchè  purtroppo non  usiamo mai l’insiemistica (che si impara in prima elementare)  per cui l’insieme dei politici è un sottoinsieme di quello degli italiani. Da cui si deduce che…
E allora è tutto tuo il palcoscenico Mister B, con oneri e onori, meriti e responsabilità ma attento che questo rigore pesa più di quello di Baggio nel ’94 perchè qui non si sta giocando per vincere la finale ma per non retrocedere in B.

Advertisements

One Response to Hai voluto la bicicletta…

  1. panapp says:

    Ringrazia Dio, Buddha, Xenu o chi vuoi tu di abitare in Giappone. Intanto noi restiamo in Italia e ce lo sorbiremo, di nuovo, per non si sa quanto tempo…

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: